Con la diffusione sempre più crescente del contagio provocato dal Covid 19, uno dei mezzi efficaci per proteggere naso e bocca, è quello di indossare una mascherina, vanno bene anche quelle chirurgiche, ovvero quei dispositivi che vengono usati da coloro che operano nelle strutture sanitarie.

Questi dispositivi di protezione individuale, hanno lo scopo di limitare la trasmissione di agenti infettivi, che può avvenire da un soggetto all’altro, evitando che il sudore o le gocce di saliva entrino in contatto con altri soggetti, non sono intercambiabili, una volta usate vanno subito eliminate.

Hanno tipicamente la forma rettangolare e sono certificate a marcatura CE, devono rispettare specifici requisiti tecnici, stabiliti dalla legge, non sono tanto concepite per proteggere chi le indossa, infatti hanno lo scopo di proteggere soprattutto le altre persone.

Le mascherine chirurgiche sono formate da più strati, sono realizzate in tessuto TNT, che consiste in un velo di fibre, che possono essere poliestere, viscosa o altro, il loro uso è limitato, le si possono indossare solo per poche ore.

Affinché le mascherine proteggano in modo efficace, è molto importante il modo in cui vengono indossate, i passaggi sono pochi e semplici, lavarsi prima le mani, posizionare la mascherina in modo che copra naso e bocca senza lasciare aperture, cambiarla se diventa umida.

E’ bene assicurarsi che aderisca bene al volto, per chi ha la barba, l’efficacia della protezione diminuisce di molto, proprio perché il presidio non combacia perfettamente, lascia degli spazi.

Per toglierla bisogna prenderla per i lacci o per gli elastici, senza mai toccare mai con le mani la parte frontale, quindi gettarla e lavarsi nuovamente le mani con acqua e sapone o con soluzione disinfettante.

L’ OMS raccomanda di indossare la mascherina anche se si ha solo il sospetto di essere stati contagiati o se ci si prende cura di una persona infetta da Covid 19.