Per conoscere la città, il modo migliore è addentrarsi nelle sue vie principali Dove si respira il vero spirito si incontrano gli abitanti. Quali sono le vie principali per conoscere meglio la città di Ferrara.

Corso Ercole d’Este

Corso Ercole d’Este è stata nominata dall’Unesco come una delle vie più belle del mondo. Alla fine del 1400, il duca Ercole d’Este decide di ingrandire la città, fino ad allora pianta tipicamente medievale, costruendo questo corso che inizia dietro al castello estense. Una via pedonale quasi senza negozi Dove ammirare le meravigliose faccia dei palazzi rinascimentali. Proseguendosi al cosiddetto quadrivio degli angeli dove si possono vedere nomi importanti della città come palazzo dei diamanti, palazzo dei turchi di bagno e palazzo prosperi Sarcati fino ad arrivare un’area verde ai piedi delle mura della città. Nelle vie del centro è possibile trovare anche il panificio Ferrara per provare il pane tipico della città.

Via delle Volte

Come detto prima, il centro storico della città di Ferrara medievale con un’intricata serie di stradine e crocicchi. È proprio questo il caso di via delle Volte, prima che il corso del Po venisse deviato, questa via medievale è un importante teatro di commercio e scambi. Si chiama “delle Volte” per via di questi passaggi ad arco che oggi sono ancora ben visibili, sebbene molti siano stati trasformati in abitazioni private. Non è una delle vie più frequentate della città ma sicuramente tra le più suggestive per chi desidera fare un viaggio indietro nel tempo.

Piazza delle Erbe

Il centro storico della città di Ferrara è piazza Erbe, ribattezzata Piazza Trento e Trieste. È il cuore pulsante della città dove si trovano il municipio e il duomo, I simboli del potere nel medioevo. A completare la triade ci sono ovviamente anche i mercanti con la loggia dove ancora oggi ci sono tante botteghe e vengono organizzati bancarelle e mercatini. Proprio di fronte alla Duomo si apre piazza del municipio con una grande scalinata d’onore, costruita per condurre quella che fu la prima residenza della famiglia nobiliare d’Este.