La revisione annuale sulla caldaia è resa obbligatoria da diverse disposizioni di legge per diverse ragioni, tra le quali c’è la pericolosità del combustibile usato e il fatto che le caldaie inquinano molto. È bene affidarsi sempre e solo a un tecnico abilitato e autorizzato dalla ditta produttrice della caldaia stessa al fine di poter avere una maggiore e migliore operazioni di revisione, avendo tutti i benefici collegati.

L’uso di un gas pericoloso

Una ragione per chiamare sempre annualmente il tecnico della ditta di manutenzione e assistenza caldaie Junkers Milano e dintorni è la pericolosità della caldaia che usa il gas naturale per produrre calore. Questo gas è molto pericoloso e un problema nel sistema del bruciatore che provoca una fuoriuscita di gas, come anche un eventuale perdita nel sistema di distribuzione, può avere dei risvolti davvero terribili. Questo tipo di gas inodore se inalato è asfissiante e se la casa si riempie di gas, una sola scintilla può creare danni a sé e anche a terzi. La pericolosità del gas naturali spesso sta dietro a incidenti tragici come esplosione di interi appartamenti e incendi perciò sempre meglio che un bravo tecnico verifichi le condizioni della caldaia in uso.

Le emissioni inquinanti emanate

Forse non tutti sanno che la caldaia è un apparecchio che risulta esser tra i maggiori responsabili dell’inquinamento atmosferici. In seguito al processo di combustione dal gas, vengono prodotti alcuni fumi inquinanti che sono emessi tramite il camino direttamente nell’aria esterna. Questi fumi sono responsabili dell’inquinamento atmosferico che in inverno periodo in cui le caldaie restano accese per diverse ore al giorno per riscaldare gli ambienti, diventa davvero molto alto, costringendo anche operazioni come targhe alterne o domeniche senza automobile. Un regolare intervento da parte della ditta di manutenzione e assistenza caldaie Junkers Milano diventa obbligatorio proprio per tenere sotto controllo le emissioni inquinanti. Un buon tecnico pulisce il camino e la caldaia affinché produca meno fumi possibili, riducendo l’inquinamento atmosferico.