Quando si parla di sicurezza domestica, ci si fissa spesso sui soliti consigli come installare una porta blindata e aggiungere un sistema di allarme. Tutto però spesso non risulta esser sufficiente poiché ci sono anche altri aspetti che concorrono alla creazione di un ambiente più sciuro a prova di ladri. Ecco allora alcuni aspetti che pochi prendono in considerazione quando si parla di casa anti ladro.

Ricordarsi di potare gli alberi attorno casa

Spesso le abitazioni sono circondate da un po’ di vegetazione che ombreggia e nasconde. Va benissimo usare la vegetazione ma andrebbe sempre tenuta più sotto controllo. In tanti ignorano il fatto che ii rami degli alberi attorno alla casa possono esser utilizzati dai ladri per arrampicarsi e raggiungere i balconi ai piani più alti. Questo vuol dire che chi abita in alto non dovrebbe sentirsi troppo sicuro se non si preoccupa di potare gli alberi, in particolare i rami più in basso.

L’importanza di un cancello e della recinzione in metallo

Molti sottovalutano anche l’importanza di un cancello e di una recinzione in metallo che sono essenziali per la sicurezza domestica. Si tratta infatti di sistemi di sicurezza passivi che creano ostacoli per i ladri e i malviventi che vogliono entrare in casa. convien sempre installare un cancello e una recinzione in metallo con delle parti contundenti in cima in modo che non sia facile scavalcare.

Finestre e infissi sempre ben chiusi

Infine, non basta installare nuovi serramenti e infissi a Roma ma occorre sempre chiudere per bene le finestre. Diverse persone hanno la cattiva abitudine di uscire da casa e lasciare le finestre aperte, anche solo il basculante può essere sufficiente a un bravo ladro per entrare in casa. I sistemi di sicurezza installati, come l’allarme e gli infissi a Roma, fanno il loro dovere solo se usati correttamente. anche se si esce di casa per poco tempo, la finestra va chiusa così è più sicura e difficile da aprire con la forza o sistemi di scasso.