Le caldaie di ultimissima generazione hanno sistemi innovativi, come quelli descritti di seguito.

Il sistema di premiscelazione del gas che riduce i consumi

Le caldaie di ultimissima generazione hanno dei sistemi per ridurre i consumi di gas metano, molto costoso che produce bollette molto alte da saldare alla compagnia fornitrice. Se anche tu ti domandi come sia possibile ridurre così tanto i consumi cambiando caldaia, sappi che quelle di ultima generazione hanno un sistema di premiscelazione del gas.

Prima che il gas venga inviato alla fiamma pilota per generare calore, viene aggiunta una piccola quantità di semplice aria. l’aria presente è talmente poca che non ostacola la produzione del calore che serve per l’acqua calda sanitaria ma comunque abbastanza per ridurre i consumi dell’apparecchio in uso.

La tecnologia di autoregolazione termica che regola la temperatura dell’acqua

Se anche tu contatti la ditta di installazione e assistenza Biasi a Roma per avere un nuovo apparecchio, trovi prodotti che hanno anche una tecnologia di autoregolazione termica. Significa che la caldaia regola in automatico in base a quanto rilevato all’esterno la temperatura dell’acqua. È un sistema che ti permette di abbassare i consumi e quindi i costi in bolletta, soprattutto quando fa caldo.

Durante la bella stagione, infatti, non serve produrre acqua caldissima. Nelle caldaie tradizionali occorre passare manualmente da inverno a estate e ridurre la temperatura da 60° a 40° C; le nuove caldaie lo fanno in automatico così non serve preoccupartene.

Il metodo di condensazione dei fumi in uscita che riduce i consumi

Le nuove caldaie del servizio di installazione e assistenza Biasi a Roma sono tutte con tecnologia a condensazione. Si tratta di apparecchi davvero innovativi che permettono di avere un netto risparmio in bolletta, anche del 20%.

Il sistema recuperare i caldi fumi prima che vengano scartati tramite la canna fumaria e li condensa per recuperare del calore che altrimenti andrebbe buttato via. è un modello che quindi riduce gli sprechi, ottimizza la produzione di calore, è meno inquinante e più efficiente: che cosa vuoi di più?